Software per le segnalazioni di operazioni sospette al CNDCEC


Disponibile, sulla home page del sito www.commercialisti.it, o tramite l’indirizzo https://antiriciclaggiopro.it, il software AS-SOS messo a punto dal CNDCEC per le segnalazioni di operazioni sospette di riciclaggio/finanziamento del terrorismo.. 
 

  

A tal proposito si ricorda che lo scorso 23 dicembre era stato sottoscritto un protocollo d’intesa tra il CNDCEC e la UIF (Unità di informazione finanziaria) in virtù del quale i commercialisti avrebbero potuto adempiere all’obbligo di segnalazione di operazioni sospette previsto dalla normativa antiriciclaggio anche attraverso il Consiglio nazionale.

L’art. 43 comma 1 del DLgs. 231/2007 riconosce ai professionisti la possibilità di trasmettere la segnalazione in questione non direttamente alla UIF, ma agli Ordini professionali, ovvero, più precisamente, ai relativi Consigli Nazionali. In base al secondo comma del citato articolo, i Consigli nazionali che possono ricevere la segnalazione di operazione sospetta dai propri iscritti sono individuati con decreto del Ministro dell’Economia e delle finanze, di concerto con il Ministro della Giustizia.

Con il DM del 4 maggio 2012 era stato espressamente riconosciuto anche ai dottori commercialisti ed esperti contabili la possibilità di segnalare le operazioni sospette di riciclaggio al Consiglio nazionale invece che alla UIF, subordinando la piena operatività del provvedimento all’adozione delle specifiche tecniche per la successiva trasmissione delle segnalazioni, in via telematica, alla UIF. 

Il software, conformemente a quanto previsto dalla normativa di riferimento, è in grado di assicurare la riservatezza dei segnalanti, provvedendo automaticamente a criptare i dati del segnalante e della segnalazione. In tal modo, il CNDCEC può caricare il file contenente la segnalazione nella piattaforma predisposta dalla UIF, dalla quale riceve una ricevuta di accettazione o scarto, in formato PDF, contenente solo il protocollo rilasciato da UIF e l’ID univoco della segnalazione.

La ricevuta viene inoltrata automaticamente al sistema di messaggistica della procedura ad una casella di posta elettronica predisposta dal CNDCEC e consente al software di associare l’ID univoco della segnalazione al protocollo comunicato dalla UIF per le eventuali comunicazioni successive (ad es. richiesta di integrazioni e/o seguiti). Per effettuare la segnalazione e per seguirne l’iter è necessaria la registrazione da parte del professionista mediante l’inserimento dei dati richiesti.

    Sei qui: Home Notizie Software per le segnalazioni di operazioni sospette al CNDCEC